Il valore aggiunto di un consulente

Consulenza Web Marketing Pavia

Spesso mi capita di raccontare episodi riguardanti il mio lavoro ad amici, famigliari o parenti. Tra tutti gli aneddoti quelli più bizzarri sono senz’altro le trattative. Per comprendere le situazioni di cui voglio parlarti è necessario fare una breve premessa.

Molte PMI che operano sul territorio della provincia di Pavia intuiscono che internet è ormai diventato il canale predominante per comunicare con i loro potenziali clienti, tuttavia mostrano una resistenza verso il cambiamento e faticano a comprendere come investire i propri soldi nel promuovere la propria azienda e raggiungere la clientela a cui vogliono rivolgersi.

Dopo tante trattative ho compreso che questa resistenza è legata a fattori ricorrenti. Di seguito cerco di spiegarli, mettendo in evidenza quali possano essere le possibili conseguenze.

 

Fattori tecnologici

Quando mi presento, nel corso di un trattativa con un potenziale cliente, cerco di spiegare in maniera semplice cosa faccio e soprattutto come posso aiutare l’attività a promuovere online i propri prodotti e servizi. Talvolta, appena pronuncio la parola “internet”, il potenziale cliente mi interrompe dicendo “io di internet e di quelle cose lì non capisco nulla!” manifestando una diffidenza per tutta la comunicazione online.

Allora cerco di capire quel sia l’ostacolo e pongo una semplice domanda "ma lei oggi come promuove la sua azienda? Quale pubblicità sceglie?". E arrivano le prime risposte bizzarre. Qualcuno ancora punta sulle pagine gialle, altri scelgono il volantinaggio, i cartelloni stradali o addirittura un’inserzione sul giornaletto della parrocchia. Inutile dire che spese di questo tipo tendono a non offrire alcun ritorno sulla cifra investita e, nella stragrande maggioranza dei casi, rappresentano solo uno spreco di soldi. Tanto vale andare in chiesa ed accendere un cero e sperare nella Provvidenza.

 

 

Fattori legati al mercato

Quando si gestisce un’attività è necessario capire che si lavora in concorrenza con altre aziende (che offrono prodotti e servizi simili ai nostri). Ignorare questa realtà significa chiudersi in un guscio. Mi è capitato di osservare che in alcuni settori esistono aziende storiche, magari attive sul mercato da 20 o 30 anni, che hanno rinunciato a confrontarsi con gli altri. Credono che il loro marchio, ormai conosciuto in zona, compensi e risolva qualsiasi problema. Purtroppo non è così.

La chiave per mantenere un ruolo importante in un settore è mettere il cliente al centro di tutto. Ciò significa che se i clienti cambiano abitudini, allora anche la nostra offerta deve adeguarsi. Se i clienti smettono di usare gli elenchi del telefono e preferiscono fare un ricerca dallo smartphone allora è lì che dovremo farci trovare. Fare finta di nulla non è un' opzione.

Non è raro che imprese nuove di zecca (quindi senza esperienza o notorietà) si affermino velocemente proprio perché comunicano meglio i loro prodotti rispetto ad attività storiche. Il mondo in cui ci muoviamo oggi è molto più veloce. L’incapacità nell’adeguarci ad un mercato in costante cambiamento è un grave pericolo per qualsiasi attività.

 

 

Fattori legati al prezzo

Questo è di gran lunga l’aspetto più bizzarro. Spesso accade che durante una trattativa ci si trovi in concorrenza con altri preventivi. Alcune di queste offerte spesso sono orientate a confondere intenzionalmente il potenziale cliente.

Supponiamo, ad esempio, che la tua azienda necessiti un nuovo sito web aziendale. Ci sono web agency che sono pronte a venderti il sito web come se fosse un prodotto (come se fosse un cesto di arance), mentre invece si tratta di un servizio (oltre alla messa online del sito, ci si deve occupare della manutenzione, dell’aggiornamento e di come quel sito debba intercettare traffico e contatti).

Questo avviene perché alcune web agency non vogliono creare un rapporto solido col il cliente, ma desiderano solo fare rapidamente cassa, offrendo un prodotto di bassa qualità a un prezzo minimo, puntando sull’ignoranza del cliente. Ovviamente tutte le magagne si presenteranno in seguito, quando ormai il pagamento è stato incassato ed il cliente potrà essere scaricato senza troppe cerimonie.

 

 

Conclusioni

Se cerchi un riferimento serio ed affidabile per seguire la comunicazione e la presenza online della tua azienda non puoi affidarti al primo che bussa alla tua porta. Quando valuti una web agency ricordati di leggere le recensioni online, chiedi di mostrare qualche esempio di posizionamento sui motori di ricerca.

Quando avrai tutti gli elementi necessari per operare un scelta, metti in relazione il prezzo con quello che otterrai grazie alla collaborazione. Non credere che scegliendo il prezzo più basso tra tutti i preventivi potrai acquistare la stessa qualità o gli stessi servizi. Assicurati che l’agenzia ti segua anche dopo che il sito web è stato pubblicato online.

E, soprattutto, affidati ad un consulente che dimostri competenza ed affidabilità. Non stai comprando un cesto di arance, ma il futuro della tua azienda.

Giovanni Villani

Classe 1977, nato a Pavia, sono titolare dell'agenzia Semantik. Da sempre appassionato di nuove tecnologie, aiuto le piccole medie imprese a scoprire la comunicazione digitale e le sue opportunità.

Semantik

Web Agency a Pavia e provincia

Via Umberto I, 15
27053 Lungavilla (PV)
P.IVA 02067920187
Codice SDI: KRRH6B9

Orari di apertura

Lunedì: 09:00 - 18:00
Martedì: 09:00 - 18:00
Mercoledì: 09:00 - 18:00
Giovedì: 09:00 - 18:00
Venerdì: 09:00 - 18:00
Sabato: Chiuso
Domenica: Chiuso